Una città, molte facce

Oggi abbiamo preso un taxi per tutta la mattinata con l’intento di fare un giro per Lima, mantenendo un alto livello di sicurezza.
Infatti un modo sicuro per viaggiare qui è quello di montare in macchina con un autista fidato che conosce i posti dove si può andare e quelli dove è meglio non fermarsi. Abbiamo deciso che la nostra meta sarebbe stata il cuore amministrativo del Perù, rappresentato da piazza Des Armas :

Lima 25-01-09 044
dove possiamo trovare i palazzi più importanti di tutto il Paese. Abbiamo infatti, oltre alla famosa Cattedrale di S.Rosa da Lima :

Lima 25-01-09 041
Il palazzo del governo, dove, come recitano decine di scritte propagandistiche : El Perù AVANZA

Lima 25-01-09 037

La residenza del sindaco dei sindaci di Lima, una super-alcalde che coordina le varie municipalità della città e sta letteralmente ricostruendo Lima non solo nei quartieri ricchi, dove i municipi erano già ricchi, ma soprattutto nelle zone povere.

Lima 25-01-09 040

Poi l’occhio si è spostato verso un promontorio, visibile dalla piazza e siccome abbiamo saputo che lassù c’era un belvedere, abbiamo deciso, vista la bella giornata di andarci sperando di poter vedere le Ande.

Lima 25-01-09 036

Purtroppo, la foschia in alto ci ha impedito di guardare troppo lontano,

Lima 25-01-09 008

ma ci ha permesso di vedere quello che stava ai nostri piedi. Dopo tanto lusso e sfarzo, abbiamo dato un’occhiata ad un’altra faccia di questa città. La faccia più estesa, quella dei barrios dei poveri.

Lima 25-01-09 003
Lima 25-01-09 010
Lima 25-01-09 020
Lima 25-01-09 022

Pericolosi per noi benestanti, individuabili a centinaia di metri di distanza, ma luogo di vita di milioni di peruviani che lottano e sperano nella giustizia e in una vita migliore.

Filippo Fiani

About Filippo Fiani

il babbo

3 responses to “Una città, molte facce

  1. Babbo Paolo

    Certamente le prime foto dalle ultime fanno notare la cima ed il fondo della scala che misura lo stato di vita di un popolo.Mi sembra però di notare una dignitosa povertà al contrario di altri popoli che si lasciano sommergere dallo sconforto.

  2. Zii Francesco e Cristina & Cuginetta Matilde

    Sono sempre più convinto che sia un viaggio da intraprendere quello verso il Perù.
    Lima è una citta bella nella zona ricca ma è ancora più bella nella zona povera.
    Da una parte ci sono i colori pomposi della ricchezza che dicono “Ammirateci siamo qui!”; mentre dall’altra i colori, che anche in una giornata di foschia si distinguono benissimo, dicono “ci siamo anche noi e lottiamo per vivere!”.

  3. Ale e Silvia Antonini con Francesca, Matteo e Luca

    Buongiorno ragazzi, siamo d’accordo con “babbo Paolo”, raffrontiamo le foto con quelle del Messico, dove siamo stati noi, ed in realtà abbiamo notato che come povertà quella di Lima sembra più dignitosa rispetto a quella messicana, questo per quello che abbiamo visitato noi.
    Anche oggi (domenica 25) la giornata è brutta e non viene voglia di fare nulla. Speriamo che al vostro rientro il tempo sia già in fase di miglioramento, vi aspettiamo per riabbracciarvi tutti e tre e farci raccontare dal vivo questi momenti. Un bacione grosso grosso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: