Rubrica gastronomica: cosa mangiare in Perù

Tutti voi sapete quanto ci piaccia la buona tavola, ovviamente anche in questo viaggio abbiamo cercato di sperimentare la cucina locale e adesso vi mettiamo a parte delle nostre gustosissime scoperte. Prima di tutto (messaggio per Francesca e Leonardo) qui si siedono a tutte le ore, non si sentono in imbarazzo ad ordinare qualunque cosa a qualunque ora del giorno e questo risolve un bel po’ di problemi.
L’unica cosa da evitare sono i dolci, veramente stucchevoli per i nostri gusti; unica eccezione la fanno i churros con la cioccolata anche se con questo caldo forse non sono molto indicati.
Piatto nazionale è il lomo (vitello) buonissimo sia alla parilla con papas frittas che saltado con arroz e verdure. Ristoranti che servono la parilla ce ne sono a tutti gli angoli ma quello che più ci è piaciuto è il bolivariano nel quartiere di Pueblo Libre, ci abbiamo mangiato tutti i giorni che siamo andati da Maria all’orfanotrofio prima di farla uscire e riuscivamo a consolarci abbastanza bene.
Per quanto riguarda il pesce, qui sempre freschissimo e buono, vale la regola della parilla, ma il piatto tradizionale di Lima è il Ceviche, pesce crudo marinato con lime e condito con salsine dagli ingredienti non sempre identificabili (e forse è meglio così) ma saporite. Per mangiare questo piatto vi consigliamo il ristorante Punta Sal a miraflores.
Dopodichè vengono gli spuntini: i gelati D’Onofrio sono meno buoni dei Lamborgini (non ho sbagliato a scrivere) ma più economici; i ragazzi che li vendono sono tantissimi e girano per Lima con biciclette attrezzate con borsa frigorifero quindi li trovate ovunque.
Ma la merenda migliore è il panino con pavo o con asado e un sacco di altre schifezze al chiosco dei giardini Kennedy, oppure un panino da Pasquale Hnos che è una specie di Mc Donald visto da fuori, in realtà entrando ti accorgi che assomiglia molto di più alla bottega del Tasso e i panini (rigorosamente con pollo, fritto, alla griglia, arrosto….) sono favolosi!!!! Anche oggi abbiamo fatto merenda lì…. ogni tanto un piccolo stravizio! Solo che dobbiamo mangiare a turno di nascosto da Maria altrimenti ci finisce il panino… genitori sciagurati!!!
Ancora non siamo riusciti a trovare una pizza decente, ma ce ne sono tante di pizzerie e quindi forse è solo questione di tempo, per il caffè abbiamo rinunciato da tempo; quando siamo in crisi di astinenza andiamo da Eugenia che ha la caffettiera italiana (ma si è dimenticata di come si fa ad usarla!) per il resto ci accontentiamo delle sbroscie americane di sturbucks (in realtà non mi ricordo come si scrive) che comunque a me piacciono perché è dai tempi dell’università che sono dipendente da slavature di macchinette varie.
L’unica cosa che ci manca davvero è il pane, l’eccezionale pane toscano con il corteccio, magari stroncato quando è ancora caldo di forno….. sì, questo mi manca proprio!
Comunque io mi sono comprata un libro di cucina peruviana e posso tentare di riprodurre alcune di queste leccornie… per chi vorrà sottoporsi all’esperimento!!!! (babbo non ti preoccupare non ti inviterò a cena in queste occasioni…)

Laura Debolini

About Laura Debolini

la mamma

2 responses to “Rubrica gastronomica: cosa mangiare in Perù

  1. Babbo

    Aspetterò con gioia.

  2. Zii Francesco e Cristina & Cuginetta Matilde

    Povera Maria…. nemmeno un panino.
    Per settembre cena al tasso offrono i nonni Debolini.
    Nel frattempo gli zii porteranno Maria da Oreste a mangiare un po’ di pesce.

    A Lunedì sera riposatevi durante il volo per quanto possibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: