Il momento più difficile

Ecco arrivato il momento più difficile. Il più duro e lungo di tutti i momenti che abbia mai affrontato. Si può paragonare all’attesa ansiosa di un bimbo in uno studio dentistico. Solo che qui non c’è mamma o babbo a tenerti per mano. Qui mamma e babbo siamo noi. L’ansia mi fa sbadigliare per mancanza di ossigeno e il nervosismo mi fa bloccare il muscolo della mascella. E’ una situazione quasi comica. Per un nonnulla scattiamo e reagiamo in modo incomprensibile a chi ci circonda. Chiediamo, e soprattutto io, chiedo, scusa a tutti quelli che hanno avuto la forza di starci vicino. Adesso i passi sono misurati e precisi. Non ci sono possibilità di errore e soprattutto non c’è tempo per nient’altro. Chiudere casa, seguendo un “piano operativo” scritto ormai da settimane; Fare le valige, con tutte le cose che vogliamo avere con noi a Lima, come a ricordarci che non siamo poi così lontani. Salutare gli ultimi amici che non vedono l’ora che torniamo a casa … e partire. L’unica cosa che mi consola è che il viaggio da qui a Roma lo faremo con Piero e Anna, mio suocero e mia suocera … l’odore di casa e le discussioni continueranno. Almeno fino alle 6 di domani mattina.

Filippo Fiani

About Filippo Fiani

il babbo

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: